Hezbollah

N.B. Hezbollah, di Fiamma Nirenstein. Grazia 13 Agosto 2006.

"la prima volta che sono venuto in contatto con gli integralisti islamici di Hezbollah, in mezzo ad una foresta, al di là del confine israeliano,in territorio libanese, sui tralici c’era una foto due metri per tre: la testa insanguinata di un giovane soldato tenuta per i capelli da una mano

[…]nella vicina cittadina di Kiriat Shmone conobbi le famiglie abituate da sempre a fuggire nei rifugi minacciate dai colpi dei missili.

[…] bisogna tornare al 1982, con la guerra del Libano condotta da Israele fino a Beirut, che aveva costretto le truppe del’Olp a fuggire.

Guidate dal loro leader Yassere Harafat, si erano insediate nel 1973 in Libano con grandi armamenti.

Israele allora occupò la fascia meridionale a Sud del fiume Litani per evitare il fuoco e le infiltrazioni di terroristi.

Gli Hezbollah, mussulmani sciiti, si creano una grande base di massa costruendo strutture di assistenza per la popolazione.

I due attentati terroristici, 241 soldati americani a Birut e un attentato suicida contro i francesi, misero in fuga le forze internazionali che si erano dislocate sul territorio a seguito del ritiro israeliano.

[…] Israele contava sulla risoluzione diciannove novantacinque dell’Onu, che stabiliva il disarmo degli integralisti a seguito del proprio ritiro.

L’esercito libanese avrebbe dovuto controllare il confine meridionale.

Hezbollah fece subito sapere che avrebbe considerato Israele occupante per una piccola collinetta sabbiosa, un piccolo cucuzzolo brullo, Sheba Farms [le fattorie si Sheba].

Nasrallah dichiarò in ogni occasione che nulla avrebbe mai concesso a Israele il diritto di vivere.

45anni, non dimentica di invocare insieme alla folla

<<morte ad Israele, morte all’America, morte all’occidente>>

e proclama,

oltre alla superiorità dell’Islam,

i principi più tradizionali dell’antisemitismo,

identici a quelli della Germania nazista.

Ai tempi della guerra civile libanese, negli anni ’80, Nasrallah riusci a conquistare la fiducia della Siria (che vede il Libano come una sua estensione territoriale) e dell’Iran (nelle mani dello sciismo estremo degli Ayatollah).

[…] gli Hezbollah hanno molti mezzi ricavati dai contributi, da traffici illeciti, e da un finanziamento di 100milioni di dollari l’anno da parte di Teheran.

[…] i palestinesi di Hamas, benchè sunniti, al ritiro di Israele da Gaza, hanno copiato il modello Hezbollah.

[…] Nasrallah è diabolicamente astuto: ha usato un esercito, armato con 13mila missili,

non contro un altro esercito,

ma contro la gente nelle case.

Le sue armi sono state schierate dentro le case della gente nei villaggi del Sud Libano, o nei quartieri roccaforte nel Sud di Beirut."

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: