la vita è un posto difficile, da cui nessuno esce vivo *

Girare la manopola fino a sentire il freno del gas toccare il fondo corsa.. falla andareritmico sale il rumore e le vibrazioni di un quarto di litro di benzina che esplode a pochi centimetri sotto il tuo culo. D’improvviso lo scorrere dell’aria che filtra dalla visiera fin sulla faccia cancella il calore del sole. Liga ti urla nelle orecchie, e tu più forte tanto da suscitare il sorriso dell’ex vicino di semaforo rosso mentre piano piano scivola indietro. Nient’altro che il gusto di aprire la valvola a farfalla e far correre le ruote. Nient’altro che il gusto di scivolare leggero tra il traffico della città. Baciato dal sole e dalla vita. Nient’altro che musica e rumore di una esistenza confusa tra mille altre, cristallizzate nell’istante di un semaforo rosso, per poi sciogliersi verso le diverse mete. Occhi. Luci. Suoni. Un cellulare che suona. Un chiamata che ti porta indietro. E’ sera. Lenzuola calde che ti conducono ad Orfeo. Silenzio. Ma non sono solo, anche quando sono solo.. grazie a voi.

* Charlton Heston

Annunci
1 commento
  1. anonimo ha detto:

    Pura poesia per il mio cuore.
    Silvia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: